Normativa sui marchi e brevetti

Il Codice della Proprietà Industriale (D. Lgsl.10 Febbraio 2005 n.30) è la disciplina giuridica dei marchi e brevetti, e, in particolare, del marchio o del logo quale segno distintivo dell’impresa, e riunisce in un unico documento tutta la precedente normativa pubblicata in tema di marchi e brevetti, sia a livello nazionale che internazionale.

Il Codice della Proprietà Industriale

Con la legge delega 273/2002 sono stati stabiliti i principi fondamentali per la redazione del Codice della Proprietà Industriale, il cui principale scopo era quello di fornire una disciplina unitaria delle varie disposizioni giuridiche inerenti i marchi e brevetti, adeguandola altresì alla normativa internazionale in vigore.

Il Codice, pubblicato con il D. Lgsl. 30/2005, è composto da 246 articoli e fornisce una disciplina unitaria dell’intera materia attinente i diritti della proprietà industriale, che comprendono "marchi ed altri segni distintivi, indicazioni geografiche, denominazioni di origine, disegni e modelli, invenzioni, modelli di utilità, topografie dei prodotti a semiconduttori, informazioni aziendali riservate e nuove varietà vegetali (art.1 Codice proprietà Industriale)".

Approfondimenti

Codice della Proprietà Industriale (D. Lgs 30/2005)

Regolamento di attuazione (DM MSE 33/2010)

Modifiche e integrazioni introdotte con il correttivo D. Lgsl. n. 131/2010

Classificazione internazionale dei prodotti o servizi (Classificazione di Nizza)

La Classificazione di Nizza censisce le categorie di beni o servizi in 45 classi comprensive di circa diecimila singole tipologie diverse di beni o servizi.

La registrazione di un marchio sottintende una specifica individuazione di una o più categorie di appartenenza dei beni o servizi che verranno individuati dal segno distintivo di cui si intende richiedere la registrazione.

Tutti i beni ed i servizi attualmente disponibili sono ufficialmente identificati e registrati secondo la Classificazione di Nizza.

Cenni storici:

La Classificazione Internazionale dei Prodotti e dei Servizi ai fini della registrazione dei marchi è stata inizialmente istituita con accordo raggiunto alla Conferenza diplomatica di Nizza il 15 giugno 1957, successivamente ricevuto negli anni successivi (l’ultimo aggiornamento risale al 01/01/2016 relativo alla 10^ Edizione della Classificazione Internazionale).

Tutti i paesi aderenti al predetto accordo sono tenuti ad applicare la classificazione di Nizza nella procedura di registrazione marchio in vigore nei loro territori di riferimento.

Verifica e preventivo gratuiti

Nessun obbligo di acquisto.

Deposito marchio a partire da €180

La procedura viene completata in tre giorni lavorativi.

Invio della documentazione

di avvio della procedura di registrazione del marchio.

Affidati ai professionisti del settore

La professionalità e la forza di un'azienda con 40 anni di esperienza in ambito burocratico a tua disposizione.

Consulenza gratuita

Non esitare a chiedere chiarimenti o a sottoporre i tuoi dubbi al nostro team di esperti. Chiamata gratuita tramite numero verde 800 810 110

Tutela e controllo del marchio

Controllo e monitoraggio del tuo marchio registrato eseguiti da un'apposita divisione investigativa specializzata.

Assistenza legale

I nostri legali ti supporteranno in ambito stragiudiziale e giudiziale per contraffazione, plagio o opposizione alla registrazione.

Progettazione del logo grafico

Contattaci se hai bisogno di un nuovo logo che sia in linea con l'immagine e filosofia aziendale oppure vuoi rinnovare un logo esistente.

Marchio nazionale o internazionale

A seconda della propria scala di business può essere utile registrare un marchio anche al di fuori del territorio nazionale.